Stage Master sui beni confiscati: Consorzio S.O.L.E. - Comune di Giugliano in Campania (NA) – Parco Ammaturo

Data pubblicazione: 18-05-2011
 
Villa bunker
Veduta del Parco Ammaturo

GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA) – PARCO AMMATURO

Indirizzo
Via Circumvallazione Esterna 32 - Contrada Salicelle

Il complesso di 32.000 mq, conosciuto come Parco Rea ora Parco Ammaturo, è stato confiscato nel 1998 al boss Francesco Rea e conferito al Consorzio S.O.L.E. per 30 anni. La villa bunker, a seguito di approvazione del Progetto Pilota "Sport & Legalità", è stata trasformata in un Centro sportivo polivalente, inaugurato il 12 dicembre 2007. L'intero intervento è stato finanziato a valere sui fondi del PON Sicurezza per lo Sviluppo del Mezzogiorno d'Italia 2000/2006 – Misura II Asse I per un importo pari a 4.800.000 euro. La Fondazione Salvatore Marotta Onlus, associazione formata da genitori di ragazzi affetti da autismo, ha avuto in concessione in uso gratuito la struttura dal Consorzio S.O.L.E.
Con le economie ottenute dalla gara per la realizzazione del Centro sportivo, è stato possibile riconvertire il fabbricato adiacente in una casa alloggio destinata all'accoglienza di ragazzi affetti da autismo.
Con il I° lotto di lavori è stato ristrutturato il piano destinato alle attività diurne degli ospiti.
Nel marzo 2009 anche questa struttura è stata data in concessione alla Fondazione Marotta. L'approvazione, nel 2009, del progetto riguardante la ristrutturazione dei rimanenti piani dell'immobile per la realizzazione di alloggi e laboratori, ha previsto lo stanziamento di un nuovo finanziamento pari a € 2.877.600,00, a valere sui fondi del PON Sicurezza per lo Sviluppo – Obiettivo Convergenza 2007/2013 Obiettivo Operativo 2.5. Nel 2010 il Consorzio S.O.L.E. ha bandito la gara con procedura aperta per l'affidamento dei lavori del II° lotto.
Tuttavia il recesso del Comune di Giugliano dal Consorzio ha momentaneamente congelato la gara.

Il piano di attività predisposto per gli stage ha previsto una parte dedicata all'attività di progettazione: in particolare si stanno elaborando due progetti su altrettanti beni confiscati, uno a Casalnuovo ed uno a Nola, da presentare nell'ambito del PON sicurezza; a tal fine sono stati effettuati sopralluoghi su entrambi i beni per consentire, attraverso l'esperienza diretta, una migliore comprensione delle potenzialità e delle criticità degli stessi.
Le stagiste stanno anche svolgendo un'attività di studio ed analisi del PON Sicurezza che ha permesso loro di meglio conoscere il programma e i suoi aspetti tecnici, anche attraverso la partecipazione a due riunioni presso la Prefettura: la prima con il Responsabile di Obiettivo della Misura 2.5, nel corso della quale sono state affrontate le problematiche relative al Parco Ammaturo conferito al Consorzio dal Comune di Giugliano; la seconda con l'Assistenza tecnica del PON sicurezza con cui sono stati visionati due progetti per i quali è stata richiesta l'ammissione a finanziamento (Pomigliano e Villaricca).
Contestualmente, accanto a questa attività più propriamente progettuale, le stagiste stanno portando avanti un'attività di comunicazione e divulgazione volta a far meglio conoscere il ruolo del Consorzio sul territorio. Nell'ambito di questa attività stanno elaborando da un lato, un calendario di incontri presso le scuole superiori dei comuni del Consorzio, al fine di sensibilizzare le fasce più giovani della popolazione sul tema della legalità e dall'altro un ciclo di workshop più tecnici per amministratori ed addetti ai lavori.  


Corsisti del Master che svolgono lo stage presso il bene:
Fucci Alessandra
Fusco Daniela
Hasson Marianna
Tullio Cataldo Maria