Brevi storie di vittime innocenti della criminalità: Maria Covino e Michele Famiglietti

Data pubblicazione: 07-11-2017
 

Data dell'accaduto: 12/11/2015
Luogo dell'evento: Frigento (AV)
Anni: 54, 55
Vittime criminalità comune
 
Tipologia: uccisi dal figlio
 
 
Breve storia dell'accaduto:
 
Da giorni Angela Famiglietti non ha notizie dei genitori, quando decide di rivolgersi ai Carabinieri. Giunti presso l'abitazione dei coniugi, i militari vengono accolti da Ivan Famiglietti, 27 anni, e trovano in camera da letto i corpi senza vita di Michele Famiglietti e della moglie Maria Covino. Condotto in caserma come unico sospettato, Ivan non riferisce nulla sulla morte dei genitori. Ivan ha disturbi psichici per i quali è stato seguito in un centro di igienne mentale. Noto per atti di vandalismo ai danni di chiese e luoghi di culto del territorio, Ivano avrebbe massacrato i genitori a colpi d'ascia e vegliato i cadaveri inneggiando al demonio.
L'autopsia disposta sui corpi dei coniugi rileva che probabilmente gli stessi hanno tentato di difendersi dalla brutale aggressione.
Lutto cittadino per il giorno dei funerali.
Ivan viene portato nel carcere di Sant'Angelo dei Lombardi.
 
http://www.ilmattino.it/avellino/frigento_giovane_zappa_genitori-1356296.html;
 
http://avellino.zon.it/cronaca/massacra-i-genitori-con-una-zappa/;