ALTRI BENI CONFISCATI MONITORATI DALLA FONDAZIONE POL.I.S.: COMUNE DI SAN CIPRIANO D'AVERSA (CE) - VILLA IN VIA RUFFINI 8

Data pubblicazione: 09-06-2011
 
Giardino ex Villa Spierto
Esterno ex Villa Spierto

SCHEDA ANAGRAFICA

SAN CIPRIANO D'AVERSA (CE) - VILLA

Indirizzo
Via Ruffini 8

Particella  catastale
Foglio 8 Particella 895

Denominazione bene
Ex Villa Spierto

Confiscato a
Pasquale Spierto e Luisa Massaro

Finalità di destinazione d'uso
Gruppo di convivenza per persone affette da disagio psichico

Soggetto gestore
Cooperativa Agropoli

Modalità di assegnazione
Il bene è stato affidato da Agrorinasce alla Cooperativa Agropoli, attraverso una manifestazione d'interesse, in comodato d'uso gratuito per la durata di 20 anni

Riferimenti per il Comune di San Cipriano d'Aversa - Via Roma, 175 – 81036
tel.  081/8165311 - fax. 081/8165301
RUP:ing. Nicola De Rosa - tel.  081/8163243

Riferimenti per Agrorinasce Scrl - Via Roma c/o Casa Comunale – 81036 San Cipriano d'Aversa (CE)
tel. 081/8923034 - fax 081/8160091 - info@agrorinasce.org
Amministratore delegato: dott. Gianni Allucci

Riferimenti per la Cooperativa Agropoli
Referente Giuseppe Pagano tele/fax. 081/ 8921807

Fonti di finanziamento
Comune di San Cipriano d'Aversa e Cooperativa Agropoli

Totale del finaziamento € 25.000

Assessorato al Lavoro, istruzione e formazione della Regione Campania

Totale del finanziamento € 15.000

ATTIVITÀ ALL'INTERNO DEL BENE
Per il fabbricato di recente costruzione ed in ottime condizioni, sviluppato su tre livelli e con annesso giardino, Agrorinasce aveva inizialmente provveduto alla progettazione preliminare denominandolo ‘Casa Famiglia', al fine di rispondere ai bisogni socio sanitari di residenzialità delle famiglie con soggetti svantaggiati. Agrorinasce aveva predisposto un progetto per l'importo di 127.000 euro inoltrando la richiesta di finanziamento alla Regione Campania ai sensi della L.R. n. 23/03, tuttavia senza esito.
Il Consorzio, successivamente, ha reso disponibile la gestione dell'immobile attraverso una manifestazione di interessi rivolta ad associazioni e cooperative sociali. Il bene immobile è stato assegnato in comodato d'uso gratuito, della durata di 20 anni, alla cooperativa sociale ‘Agropoli',una diramazione dell'Associazione "Omnia" formata nel 1999 da un gruppo di giovani di San Cipriano d'Aversa e dai genitori di ragazzi disabili, con la nuova destinazione sociale di ‘Gruppo di convivenza per persone affette da disagio psichico'.
Oggi il bene è perfettamente funzionante. I lavori di ristrutturazione del bene sono stati finanziati dalla NCO (Nuova Cucina Organizzata) e sono terminati nel marzo 2010; sono stati spesi 40 mila euro per rimettere a posto giardino e casa e di questi 15 mila euro sono stati finanziati dall'Assessorato al Lavoro, istruzione e formazione della Regione Campania attraverso il progetto "CLAN". La cooperativa Agropoli, oggi si occupa  di attività socio-sanitarie, e dei trenta membri della cooperativa, sia soci che lavoratori, un numero considerevole è rappresentato da persone con handicap psichici e fisici. La cooperativa, oltre ad un certo polifunzionale a San Cipriano, ha costituito tre gruppi di convivenza  di cinque-sei persone di cui uno vive al piano superiore della trattoria Nuova Cucina Organizzata. La cooperativa riesce a mettere in atto progetti di reinserimento lavorativo grazie al sistema dei Budget di cura, fondi finanziati dalla Asl Caserta per progetti terapeutici individualizzati.Agropoli è in rete con altre associazioni, con parrocchie e all'interno del bene è stato costituito un presidio di Libera.
Lo scenario nel quale si colloca questo bene è all'interno di un "polo socio sanitario per la disabilità", che coinvolge più strutture  socio sanitarie e con un impatto per molti Comuni dell'area aversana. La realizzazione del "polo" consente la diversa e complementare azione sinergica dei diversi immobili confiscati in tutta l'area con precise destinazioni e la loro piena valorizzazione, in particolare la promozione e la progettazione di un Centro sportivo e riabilitativo per disabili e un Centro per l'avviamento al lavoro agricolo per persone svantaggiate a Casal di Principe, una Casa famiglia e un Pronto soccorso e ambulatorio a San Cipriano d'Aversa.
La Casa famiglia è collocata in un'area riservata del Comune, ma non distante dalle altre strutture sopracitate e dalla rete di servizi comunali e socio sanitari. Agrorinasce, in accordo con Agropoli, ha deciso di intitolare la struttura a Domenico Noviello, originario del Comune di San Cipriano d'Aversa,imprenditore e vittima innocente della camorra, ucciso nell'anno 2008 come ritorsione per aver denunciato il racket delle estorsioni.

STATO DI REALIZZAZIONE DEL PROGETTO
L'intervento in oggetto  prevedeva la realizzazione delle seguenti opere:
realizzazione di ascensore, rampe e servizi igienici per diversamente abili;
impermeabilizzazione del tetto;
sistemazione degli impianti;
sistemazione del giardino e del cortile.
Agrorinasce ha presentato una richiesta di finanziamento alla Regione Campania di 127.000,00 euro per procedere alla esecuzione dei lavori di ristrutturazione.
Allo stato attuale la Regione Campania non ha provveduto ad evadere la richiesta di finanziamento.