L'Istituto Berlinguer adotta Dario Scherillo, vittima innocente della criminalità

Data pubblicazione: 01-03-2010
 

L'Istituto comprensivo "Berlinguer" adotta Dario Scherillo, vittima innocente della criminalità, ucciso a Casavatore il 6 dicembre 2004.

L'annuncio è stato dato in occasione di un incontro tenuto dai familiari della giovane vittima con gli studenti della scuola sita a Secondigliano, lo scorso 26 febbraio.

L'istituto "Berlinguer" ha così risposto all'appello lanciato dalle colonne del "Corriere del Mezzogiorno" dal presidente della Fondazione Pol.i.s., Paolo Siani, il 16 dicembre 2009, nell'articolo pubblicato all'interno dell'opuscolo "L'Osservatorio sulla camorra e l'illegalità".

Sono intervenuti Giuditta De Rosa, Dirigente scolastico del "Berlinguer", Giuseppe Esposito e Vincenzo Mancini, rispettivamente Presidente e Consigliere della VII Municipalità del Comune di Napoli, Don Luigi Toscano, Parroco della chiesa dei SS. Cuori, Pasquale Scherillo, fratello di Dario e Presidente dell'associazione intitolata alla sua memoria.

Per la Fondazione Pol.i.s. era presente Paolo Miggiano, autore del volume "Qualcun altro bussò alla porta...Dario Scherillo e altre storie di persone vittime della violenza criminale". "La vita in territori come il nostro è particolarmente difficile da affrontare", ha affermato Miggiano, rivolgendosi alla platea presente. "Ma in noi deve vincere l'esigenza di estirpare il cancro dell'illegalità diffusa dalla nostra società", ha proseguito. "Il grande Eduardo scrisse, tra le tante opere da ricordare, una poesia che si intitolava 'O vico stuorto' e che terminava con una strofa piena di vigore e di speranza: 'Quanno o vico è stuorto c'è cchiù sfizio'. Secondigliano e gli altri quartieri 'difficili' ben rappresentano l'immagine del 'vico stuorto'. Dobbiamo lottare uniti per diffondere la cultura della legalità in ogni angolo delle nostre strade, perchè tragedie come quella che ci hanno strappato Dario non si ripetano mai più. È una sfida difficile, ma se la vinceremo la soddisfazione sarà enorme", ha concluso Miggiano.