ALTRI BENI CONFISCATI MONITORATI DALLA FONDAZIONE POL.I.S.: COMUNE DI OTTAVIANO (NA) - PALAZZO IN VIA PALAZZO DEL PRINCIPE 1

Data pubblicazione: 20-06-2011
 
Esterno Palazzo Mediceo
Vista dall'alto Palazzo Mediceo

SCHEDA ANAGRAFICA

OTTAVIANO - PALAZZO

Indirizzo
Via Palazzo del Principe 1

Denominazione bene
Palazzo Mediceo

Superficie
Piano terra del Palazzo Mediceo 900 mq
Spazi verdi esterni 5.600 mq
Ex casa del custode 380 mq

Confiscato a
Raffaele Cutolo

Data del verbale di consegna del bene
24.04.2002

Finalità di destinazione d'uso
Sede dell'Ente Parco Nazionale del Vesuvio

Soggetto gestore
Ente Parco Nazionale del Vesuvio

Riferimenti per il Comune di Ottaviano – Piazza Municipio 1 - 80044
tel. 081 8280207 - mail. segreteriasindaco@comune.ottaviano.na.it

Riferimenti per l'Ente Parco Nazionale del Vesuvio - Via Palazzo del Principe - 80044 Ottaviano (NA)
tel. 081 8653911 - fax. 081 8653908 - mail. protocollo@epnv.it
Referente: prof. Ugo Leone - mail. presidente@epnv.it

Fonti di finanziamento
Per il Palazzo Mediceo: Ministero dell'Ambiente Legge finanziaria 23 dicembre 2000 n. 388

Totale del finanziamento € 1.193.508,00

Per la ex casa del custode: Fondi di bilancio Ente Parco Nazionale del Vesuvio

Totale del finanziamento € 335.694,82

Per il Museo all'aperto: PON "Sicurezza per lo sviluppo - Obiettivo Convergenza 2007-2013"

Totale del finanziamento € 614.281,05

ATTIVITÀ ALL'INTERNO DEL BENE
Il Palazzo Mediceo è una meravigliosa costruzione situata all'interno di un vero e proprio parco. In base ad alcuni resti ritrovati, si tratta di una costruzione longobarda databile intorno alla metà dell'anno Mille. Nel 1567 la rocca e l'intero feudo vengono acquistati dalla famiglia de Medici ed è in questo periodo che il palazzo assume il suo aspetto rinascimentale. Dopo un lungo periodo di splendore, protrattosi per più di quattro secoli, il 18 febbraio 1980 il Palazzo viene acquistato da una società immobiliare, riconducibile al famigerato capo storico della Nuova Camorra Organizzata Raffaele Cutolo, di fatto unico proprietario dell'intero complesso sino alla confisca avvenuta nel 1991. Come, purtroppo, talvolta accade l'intero parco è rimasto inutilizzato e alla mercé di atti di vandalismo e depredamento.
Un primo progetto di restauro del Palazzo Mediceo venne redatto dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per Napoli e Provincia nel 1999, tuttavia solo il 22 aprile 2008 il piano terra e i giardini storici del Palazzo Mediceo vengono concessi in comodato d'uso gratuito per la durata di 99 anni all'Ente Parco Nazionale del Vesuvio, mentre il piano superiore resta nella disponibilità del Comune di Ottaviano. I 18 vani al piano terra sono stati destinati come sede legale ed operativa dell'Ente, mentre il locale delle ex scuderie è stato adibito a sala convegni ed espositiva. Altre destinazioni sono in fase di studio di concerto con l'Amministrazione comunale. Per ciò che concerne invece l'ex casa del custode, posta proprio all'ingresso del parco, è stata adibita a punto informativo dell'Ente Parco Nazionale del Vesuvio.

STATO DI REALIZZAZIONE DEL PROGETTO
I fondi erogati dal Ministero dell'Ambiente, di cui 823.508 euro destinati al piano terra e 370.000 euro per i giardini storici e spazi verdi, hanno interessato sostanzialmente le opere di consolidamento strutturale e rifunzionalizzazione delle aree esterne. I lavori sono terminati nella primavera del 2006.
Per l'ex casa del custode, sviluppata su due piani fuori terra, sono stati eseguiti lavori di ristrutturazione ed adeguamento strutturale.
I lavori sono terminati nel settembre 2005. In continuità con il precedente intervento finanziato dal PON Sicurezza 2000-2006, il progetto, prrovato il 14 aprile 2011 e finanziato con il PON Sicurezza 2007 – 2013, si pone l'obiettivo di garantire la piena funzionalità del bene attraverso il recupero complessivo delle strutture e la parziale riqualificazione delle parti verdi. I lavori previsti sono in corso.