Consegnata al presidente della Fondazione Polis Paolo Siani la Medaglia d'Argento per l'impegno civico nella lotta contro le mafie in memoria di Carlo La Catena

Data pubblicazione: 16-06-2017
 
"
"
"
"

Il presidente della Fondazione Polis Paolo Siani è stato insignito della Medaglia d'Argento al merito e all'impegno civico in memoria di Carlo La Catena, il vigile del fuoco ucciso il 27 luglio 1993 a seguito della strage terroristica di stampo mafioso di via Palestro a Milano.

La cerimonia di premiazione, svoltasi ieri nel Salone dei Busti di Castel Capuano a Napoli, è stata promossa dall'Associazione Vigili del Fuoco Carlo La Catena, che ogni anno conferisce riconoscimenti a personalità della vita pubblica e professionale che si sono distinti nel merito per il loro impegno civico nel dovere e nella lotta contro il terrorismo e le mafie.

Tra i premiati di quest'anno il procuratore nazionale antimafia Franco Roberti.

Paolo Siani è stato accompagnato da Alfredo Avella, presidente del Coordinamento campano dei familiari delle vittime innocenti della criminalità, in rappresentanza ideale di tutti gli innocenti uccisi dalla violenza criminale: "32 anni fa, dopo la morte di Giancarlo, ero completamente solo, solo con la mia famiglia. Ora, dopo tanto camminare, non mi sento più solo. Una città intera è con me, con noi, con tutti i familiari delle vittime innocenti della camorra. Per questo voglio condividere questo premio con il mio amico Alfredo Avella, presidente del  Coordinamento campano dei familiari delle vittime innocenti della criminalità. Grazie".