Legalità, sottoscritto protocollo di intesa tra Fondazione Pol.i.s. e Istituto Pontano

Data pubblicazione: 02-10-2012
 
"
"
"
"
"
"
"
"
"
Da sinistra Paolo Siani, Tina Moccia e Dino Falconio

IL FILMATO INTEGRALE DELL'INIZIATIVA

 

GUARDA IL SERVIZIO DI JULIE NEWS

 

GUARDA IL SERVIZIO DI VIDEOCOMUNICAZIONI

 

GUARDA IL SERVIZIO DI LUNASET

 

È stato sottoscritto stamattina un protocollo di intesa tra la Fondazione Pol.i.s. della Regione Campania e l'Istituto Pontano di Napoli per sensibilizzare gli studenti alla cultura della legalità.

All'iniziativa, svoltasi presso la sede della scuola al Corso Vittorio Emanuele, sono intervenuti il presidente della Fondazione Pol.i.s. Paolo Siani, il rettore dell'Istituto prof.ssa Tina Moccia e il notaio Dino Falconio, in rappresentanza dell'associazione degli ex alunni del Pontano, presieduta dal magistrato Franco Roberti, procuratore capo della Repubblica presso il Tribunale di Salerno.

L'incontro è stato moderato dal docente Angelo Maiello, che ha dato lettura del protocollo e delle attività in programma nell'anno scolastico in corso.

Tra i punti salienti dell'intesa l'istituzione di borse di studio a beneficio dei familiari delle vittime innocenti della criminalità, grazie al sostegno economico dell'associazione degli ex alunni del Pontano, la promozione di incontri periodici dedicati alla legalità e l'"adozione", da parte degli studenti, di una vittima innocente della criminalità e di un bene confiscato. Per l'anno scolastico in corso la scelta è caduta su Annalisa Durante, la 14enne uccisa a Forcella il 27 marzo 2004, e sul bene di via Giudecca Vecchia (sempre a Forcella) gestito da Telefono Azzurro.

"Vogliamo partire dalle tante, troppe ingiustizie di questa città per costruire insieme a voi un futuro diverso", ha affermato Paolo Siani rivolgendosi ai giovani alunni presenti all'iniziativa. "Il Pontano è la prima scuola a siglare un protocollo di intesa con la Fondazione Pol.i.s., auspichiamo che questo modello si estenda ad altri istituti del nostro territorio", ha aggiunto Siani. "Il protocollo lo firmo idealmente insieme a voi, le vostre intelligenze contribuiranno a rendere Napoli una città nella quale non ci saranno più vittime innocenti", ha concluso il presidente della Fondazione Pol.i.s..

Per il notaio Dino Falconio "bisogna abbinare alla legalità il senso di giustizia sociale e di uguaglianza". "Grazie al sostegno degli ex alunni, il Pontano apre la formazione anche a ragazzi che non hanno possibilità economiche", ha evidenziato il rettore Tina Moccia.

Allegati: