Brevi storie di vittime innocenti della criminalità: Fabiola Speranza

Data pubblicazione: 15-01-2015
 

Data dell'accaduto: 09/01/2012
Luogo dell'evento: Atripalda (AV)
Anni: 45
femminicidio

Breve storia dell'accaduto:

Fabiola Speranza, 45enne, casalinga, viene uccisa con 12 colpi di pistola alla schiena dal marito al culmine di un litigio. Il corpo viene rinvenuto, in una pozza di sangue, dinanzi all'abitazione della famiglia.
Michele Luigi Naccarelli, 47 anni, in preda ad un raptus avrebbe impugnato la pistola che custodiva in casa, una calibro 7.65, esplodendo i colpi che raggiungono la donna.
Reo confesso, Michele racconta ai Carabinieri delle continue discussioni con la moglie divenute ultimamente sempre più frequenti, legate al timore di perdere il suo lavoro da stagionale presso l'azienda vinicola Feudi di San Gregorio, e alla malattia della moglie, vittima anni addietro di un'ischemia cerebrale, base di un'attuale depressione per la quale assumeva dei farmaci.
Il violento litigio, scatenatosi il giorno dell'accaduto, sarebbe stato provocato dalla comunicazione alla donna da parte del marito del mancato rinnovo del contratto di lavoro e dalla reazione della stessa che avrebbe manifestato la volontà di lasciare l'abitazione. A quel punto il Naccarelli, esasperato, avrebbe seguito la moglie intimandole di fermarsi per poi esplodere i colpi. L'uomo dichiara di non aver colpito intenzionalmente la moglie ma di avere esploso i colpi in aria "per intimorirla".
Michele Luigi Naccarelli è recluso nel carcere di Bellizzi Irpino (AV) con l'accusa di omicidio volontario aggravato da futili motivi. Il Gip accoglie la richiesta della difesa di una perizia psichiatrica per accertare la capacità di intendere e volere dell'uomo.
Fabiola lascia tre figli, due maschi maggiorenni che vivono fuori casa ed una figlia 13 enne che al momento dell'accaduto dormiva in un'altra stanza.

Il 13 febbraio 2013, il Gup Giuseppe Riccardi, del tribunale di Avellino, condanna in primo grado a 12 anni di reclusione Luigi Naccarelli, a distanza di quasi un anno dall'efferato delitto della compagna.
Il Pubblico ministero Maria Teresa Venezia aveva chiesto una condanna a 14 anni di reclusione per Naccarelli.

 

Blog link e collegamenti ipertestuali:


1. http://www.inquantodonna.it/donne/fabiola-speranza/

2. http://racconta.repubblica.it/giorno-internazionale-contro-violenza-donne-25-novembre/index.php

3. http://www.udinazionale.org/component/content/article/66-notizie/631-lista-femminicidio.html