Stage Master sui beni confiscati: Associazione Libera - Comune di Napoli - La Gloriette

Data pubblicazione: 13-05-2011
 
Esterno Complesso La Gloriette
Esterno Complesso La Gloriette

NAPOLI – COMPLESSO RESIDENZIALE "LA GLORIETTE"

Indirizzo
Via Petrarca 50

La villa di 205 mq con annessi terreno agricolo di 1.10 ha, area verde di 800 mq e locale coperto di 139 mq, è stata confiscata al boss Michele Zaza. Il Comune di Napoli ha assegnato il bene in comodato d'uso gratuito alla Cooperativa sociale "L'Orsa Maggiore" per la realizzazione di una Struttura sociale, territoriale, diurna, polivalente, aperta a persone vulnerabili con problemi di autonomia ed integrazione sociale, in particolare diversamente abili.
Attualmente sono in corso lavori di ristrutturazione e di adeguamento strutturale e funzionale del bene.
Il Centro sarà una struttura territoriale a ciclo diurno, a carattere polivalente, aperto alla partecipazione di persone con problemi di autonomia e integrazione sociale: in particolare diversamente abili, giovani, migranti. Il Centro avrà funzioni educative, ludico ricreative, di socializzazione e di animazione.
L'idea di fondo è l'attivazione di un circuito virtuoso tra autonomia personale, capacità di prendersi cura di sé in un contesto segnato dall'accoglienza, dalla solidarietà, dalla legalità.
Sono state individuate quattro aree di intervento: la prima chiamata "vita quotidiana" che si occuperà del consolidamento di attitudini e comportamenti connessi alla quotidianità e alla vita domestica; la seconda "progettualità personale" ossia sviluppo di competenze e abilità secondo esigenze ed aspirazioni realistiche; la terza "inclusione sociale" consistente nell'assunzione di responsabilità e svolgimento di funzioni attive nella vita del Centro; infine l'ultima "inclusione lavorativa" cioè trasformazione delle competenze e abilità in potenzialità produttive, finalizzate alla gestione del Centro ed alla sostenibilità. Gli 11.000 mq sono stati affidati alla cooperativa GEA Irpina, aderente a Libera, che si occuperà della coltivazione di piante grasse e della loro commercializzazione.
La Cooperativa "L'Orsa Maggiore", in partenariato con il Comune di Napoli, l'Associazione A ruota libera, Agesci zona Napoli e Agesci Regione Campania, LEGAMBIENTE -  Parco letterario Vesuvio onlus, Centro Studi di Politica Economica e Sociale Fondazione Adone Zoli, Libera Associazioni, nomi e numeri contro le mafie, la Fondazione Pol.i.s. – Politiche integrate per la Sicurezza, la Fondazione Gambardella, Napolidog, ARLAS (Agenzia Regionale per il Lavoro e la Scuola) e la Cooperativa Agropoli, ha presentato il progetto "Una Lucida Follia" approvato tramite il Bando per la Valorizzazione e l'Autosostenibilità dei Beni Confiscati alle Mafie 2010 finanziato dalla Fondazione per il Sud per un totale di 480.000 euro.
Il 31 dicembre è stato presentato un progetto alla Fondazione Telecom nell'ambito del Bando per "Valorizzazione dei beni culturali invisibili". Il progetto intende valorizzare il complesso "La Gloriette" attraverso l'offerta sia di un percorso educativo/formativo ad giovani del territorio campano provenienti da situazioni di disagio sia  di una possibilità lavorativa a soggetti svantaggiati. Il soggetto capofila è l'Associazione The Co2 Crisis Opportunity Onlus che ha previsto nel bene la realizzazione di uno studio di registrazione per l'inserimento lavorativo di 15 giovani provenienti da situazioni di svantaggio attraverso la costituzione di una cooperativa sociale di tipo B, nel piano sottostante la villa assegnato all'associazione Libera. La partnership del progetto è composta, oltre che dall'associazione The Co2, dall'Associazione Orsa Maggiore, dalla Fondazione Pol.i.s. e Libera.

Il piano di attività predisposto per gli stage ha previsto l'analisi di tutto l'iter giudiziario che ha interessato il bene, delle criticità emerse nel corso degli anni, delle soluzioni adottate per dirimerle e delle attività che attualmente vengono svolte sul bene. Le stagiste hanno svolto un'attività di ricerca di tutto il materiale storiografico, nonché di rielaborazione delle interviste effettuate e del materiale raccolto. Sono stati organizzati i seguenti incontri:

24 maggio - Incontro con Salvatore Ziccardi, Amministratore giudiziario che si è occupato della iter giudiziario del bene;
1 giugno - Intervista ad Angelica Viola, responsabile dell'associazione Orsa Maggiore;
15 giugno - Intervista a Salvatore Esposito, Presidente della Federazione Internazionale Città Sociale;
13 luglio - Intervista con Geppino Fiorenza;
13 luglio - Incontro con il Procuratore Raffaele Marino.


Corsisti del Master che svolgono
lo stage presso il bene:
Caccioppoli Alessandra
Scuotto Sabrina