Brevi storie di vittime innocenti della criminalità: Carmen Polce

Data pubblicazione: 16-06-2019
 

Data dell'accaduto:  18 giugno 2005
Luogo di morte:  Cancello Arnone
Anni: 31
Movente omicidio: lite
 
Breve storia dell'accaduto:
 
Condanna a 17 anni confermata dalla Corte di Cassazione per  Michele Campanile, 47 anni,  convivente della 31enne Carmen Polce uccisa in seguito ad una furibonda lite scaturita dallo stato di tossicodipendenza dei due conviventi ed il cui corpo non è stato mai ritrovato. A rappresentare la madre della vittima costituitasi parte civile gli avvocati Sergio Pisani e Alfonso Signorelli.
 
Si ritiene che Campanile, dopo aver ucciso la convivente, l'abbia caricata in auto per poi buttarla nel fiume Volturno o forse seppellirla in un terreno.
Si è giunti alla condanna in tutti i gradi di giudizio per Michele Campanile, ma il cadavere di Carmen non è stato mai ritrovato. 
Intanto la mamma Rosa chiede disperata di ritrovare almeno i suoi poveri resti, per poterla seppellire ed avere una tomba sulla quale piangere e pregare.
 
CORRIERE CE 9 MARZO 2009
 
BLASTING NEWS ITALIA 9 NOVEMBRE 2014