Brevi storie di vittime innocenti della criminalità: Mariano Bottari

Data pubblicazione: 19-03-2015
 

Data dell'accaduto: 28/07/2014
Luogo dell'evento: Portici
Anni:75
Vittima della criminalità organizzata
 
Breve storia dell'accaduto:
 
La mattina del 28 luglio 2014 Mariano sta per rientare a casa a piedi e si trova a pochi metri dalla sua abitazione, precisamente in via Scalea a Portici, quando proprio su quella strada quattro uomini in sella a due grosse motociclette, parlando tra di loro in maniera coincitata e violenta, ingaggiano un conflitto a fuoco. Un proiettile vagante colpisce Mariano alla gola.
 
L'anziano si accascia a terra, perde tantissimo sangue e muore immediatamente senza che si possa far nulla per soccorrerlo.
 
Mariano Bottari, 75enne pensionato, padre di sei figli, da anni si prendeva cura della moglie invalida e ogni mattina usciva di casa per la spesa e per sbrigare commissioni per la famiglia.
 
Sul posto, ad avviare le indagini, i carabinieri del gruppo di Torre Annunziata, con il capitano Alessandro Amadei. Il fascicolo finisce anche sulla scrivania del pm Claudio Siragusa, della DDA di Napoli, che coordina le indagini insieme al procuratore aggiunto Filippo Beatrice.
 
Le indagini dei carabinieri hanno una svolta decisiva quando un imprenditore, proprietario di tre punti vendita di carburante nell'area di San Giovanni a Teduccio, racconta ai carabinieri di essere scappato in via Scalea per sfuggire ai rapinatori proprio il 28 luglio, quando viene colpito Mariano Bottari.
 
Il vero obiettivo dei killer era dunque l'imprenditore che percorreva via Scalea come sempre per depositare gli incassi.
 
Il 13 febbraio 2015 viene emessa un'ordinanza di custodia cautelare dal Gip di Napoli su richiesta del pm Raffaello Falcone, per Franco Russo, 22 enne di Portici. Franco Russo sarebbe responsabile delle tre rapine, avvenute il 2 agosto nell'arco di 12 ore, la prima a Pomigliano d'Arco e le altre due a Portici. Nell'ordinanza che ha colpito Russo non ci sono riferimenti alla vicenda di Bottari, ma la polizia ha sequestrato delle armi nella casa del padre dell'altro indagato Vincenzo Caccavo, arrestato subito dopo i fatti. 
Nel 2014 una marcia per le strade della città partendo dalla Chiesa centrale per ricordare Mariano. Numerosa la partecipazione dei cittadini porticesi. 
 
Nel corso del 2015 si sono svolte alcune commerazioni in memoria di Mariano con il coinvolgimento anche degli alunni delle scuole di Portici.
 
Nel 2016 un concerto presso Villa Fernandes a Portici, immobile confiscato ai clan della zona. Presenti al concerto la figlia di Mariano, Silvana e il nipote dello stesso, Ciro Iacone, Leandro Limoccia del Collegamento Campano associazioni contro la camorra e presidente del Presidio di Libera-Portici, i genitori di Claudio Taglialatela, vittima innocente di camorra, Giuseppe Taglialatela e Maria Nigro, e  Bruno Vallefuco per il Coordinamento campano dei familiari delle vittime innocenti di criminalità. Iniziativa promossa, da Libera, dal presidio di Portici, dalla Fondazione Polis, dal Coordinamento campano e dall'associazione "W.O.W project per Mariano Bottari".
 
L'Associazione "W.o.W.Project per Mariano Bottari" ha istituito per l'anno scolastico 2016/17 una borsa di studio in memoria di Mariano Bottari.
 
Ad ottobre 2016, a Villaricca, in una villa confiscata alla criminalità organizzata, in Corso Italia 395, l'associazione Amnesia dà alla luce Casa Alzheimer. La casa viene intitolata e dedicata a Mariano Bottari, A scoprire la targa la figlia Patrizia. 
 
La villa ha volutamente conservato l'aspetto originale della casa, per conservarne la memoria storica. La casa Alzheimer è studiata secondo una formula rivoluzionaria ed innovativa di assistenza, prima nel suo genere, che ha lo scopo di rendere protagonista chi vive il problema. 
 
Nel mese di luglio 2017, l'associazione "W.O.W. Project per Mariano Bottari" ha organizzato un'iniziativa in sua memoria in collaborazione con Libera, Coordinamento campano dei familiari delle vittime innocenti della criminalità e il Coordinamento Campano associazioni contro la camorra. Una santa messa in sua memoria presso la chiesa del SS del Redentore in via Scalea e a seguire presso Villa Fernandez "I Valori di una vita", mostra fotografica dedicata a Mariano Bottari. In questa occasione è stato presentato il fondo Nonno Mariano.
 
 
 
Blog, link, collegamenti ipertestuali:
 
1)http://www.roadtvitalia.it/primo-piano/mariano-bottari-oggi-i-funerali-75enne-ucciso-per-errore-portici/
 
2)http://www.youtube.com/watch?v=4jkpQmf70i4
 
3)http://www.radiopuntonuovo.it/a-portici-i-funerali-di-mariano-bottari/
 
 
4)http://vittimemafia.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1024:28-luglio-2014-portici-na-ucciso-mariano-bottari-pensionato-di-75-anni-mentre-tornava-a-casa-dalla-moglie-invalida-unaltra-vittima-innocente&catid=35:scheda&Itemid=67
http://www.noninvano.it/vittime/mariano-bottari/;
 
5) http://www.loravesuviana.it/news/video-portici-tre-anni-dopo-la-morte-di-mariano-bottari-vittima-innocente-della-criminalita-parola-ai-familiari-ho-fondato-unassociazione-col-sogno-di-perdonare-gli-assassini-di-mio-nonno.html/