Brevi storie di vittime innocenti della criminalità: Wu Shufen

Data pubblicazione: 03-04-2019
 
Data dell'accaduto: 3/04/2011
Luogo dell'evento: Napoli 
Anni: 49
Movente: rapina
 
Breve storia dell'accaduto:
 
Wu Shufen, 49 anni, cinese residente all' Arenaccia, quartiere di Napoli,viene trovata morta nel sotterraneo in cui viveva e lavorava come massaggiatrice e prostituta. La madre della proprietaria dell'appartamento era andata a verificare una perdita d'acqua e, trovando la porta chiusa, aprì con le sue chiavi e notò nel caos il corpo della donna riverso sul pavimento in una pozza di sangue. 
Gli uomini della Mobile non trovarono segni di effrazione sulla porta. Sul corpo della donna erano presenti tagli, forse segno di difesa.
Le impronte lasciate sulla cassaforte presente nell'appartamento permisero di risalire a Vincenzo Rubino, 18 anni, ed al suo complice, un 17enne pregiudicato.
I due ragazzi avrebbero ucciso la donna dopo che la stessa aveva reagito alla rapina messa in atto dopo aver avuto un rapporto sessuale con lei.
Vincenzo Rubino viene condannato in primo grado e poi in appello a 17 anni di reclusione.
 
 
 
https://napoli.repubblica.it/cronaca/2011/04/13/news/cinese_uccisa_in_casa_in_centro_arrestati_due_giovani_di_17_e_18_anni-14874433/ 
 
 
https://napoli.repubblica.it/cronaca/2011/04/13/news/donna_cinese_uccisa_a_coltellate-14877864/ 
 
https://napoli.repubblica.it/cronaca/2011/04/04/news/donna_cinese_assassinata_in_via_attanasio-14473288/