Brevi storie di vittime innocenti della criminalità: Maria Libera Marucci

Data pubblicazione: 19-06-2019
 
Data dell'accaduto: 20/06/2010
Luogo dell'accaduto: Baselice- BN
Anni: 74
vittima della criminalità comune- (uccisa dal figlio)
 
BREVE STORIA:
 
Maria Libera Marucci, vedova, 74 anni, viene strangolata con un filo di ferro dal figlio Gabriele Barbato, muratore di 39 anni.
Secondo gli inquirenti, alla base del gesto dell'uomo motivi legati all'eredità di un appartamento.
Barbato dopo l'accaduto si consegna spontaneamente ai carabinieri, confessando l'omicidio della madre. 
Nel 2011 il Gup di Benevento condanna, al termine del rito abbreviato, Barbato a dieci anni di reclusione. Nel 2012 la Corte d'Assise di Appello di Napoli riduce la pena a nove anni e quattro mesi. Nell'ottobre del 2013 la Corte di Cassazione annulla la sentenza, ritenendo non sussistente l'aggravante dei futili motivi e ritenendo, bensì, presente l'attenuante della provocazione. 
 
CRIMEBLOG 21 GIUGNO 2010
 
 
IL QUADERNO.IT 22 GIUGNO 2010
 
 
IL COSTO DI ESSERE DONNA - INDAGINE SUL FEMMINICIDIO IN ITALIA