Brevi storie di vittime innocenti della criminalità: Antonio Ferrigno

Data pubblicazione: 21-12-2017
 

Data dell'accaduto: 24. 12. 2009
Luogo dell'evento: L'Aja (Olanda)
Anni: 54 anni
Vittima di criminalità comune
 
Breve storia dell'accaduto:
 
Antonio Ferrigno, originario di Cava de' Tirreni, era un fisico nucleare impiegato presso l'Ufficio Europeo dei Brevetti di Rijswijk, nei pressi de L'Aja.
Il 24 dicembre 2009, Antonio viene trovato dal figlio Fabrizio riverso in una pozza di sangue. L'uomo era stato ucciso in casa propria nel corso di una violenta colluttazione.
 
A maggio 2010 vengono arrestati la moglie, Marcella Waiper, da cui il fisico si era separato nel 2001, e quattro giovani, di età compresa tra i 25 e 32 anni. Il movente passionale costituisce l'origine del delitto.
 
La 45enne, originaria delle Antille, viene condannata inizialmente a 16 anni di reclusione ed i suoi complici ottengono pene tra i 10 ed i 14 anni. 
 
Il 21 dicembre 2012 , Marcella Waiper viene condannata in secondo grado a vent'anni, la pena maggiore prevista nell'ordinamento giudiziario dei Paesi Bassi. I suoi quattro complici, accusati di concorso in omicidio, ottengono condanne tra i 6 e i 16 anni. 
 
http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2009/12/28/ucciso-in-casa-con-le-mani-legate.html;
 
 
http://www.lacittadisalerno.it/cronaca/assassin%C3%B2-ferrigno-con-quattro-complici-20-anni-all-ex-moglie-1.541736?utm_medium=migrazione,
 
 
 
http://www.chilhavisto.rai.it/dl/clv/Misteri/ContentSet-ece4b420-338e-4ca5-9de5-926c252541d5.html;