Decennale Fondazione Polis, due giorni di incontri al Palazzo delle Arti di Napoli

Data pubblicazione: 19-06-2018
 
"
"
"
"
"
"
"
"
"
"

Lunedì 18 e martedì 19 giugno il Palazzo delle Arti di Napoli ha ospitato una "due giorni" di incontri, promossa dalla Fondazione Polis della Regione Campania in occasione del decennale della sua costituzione.

Nel pomeriggio del 18 spazio al focus dedicato al sostegno alle vittime innocenti della criminalità, introdotto dal documentario "Io non ho paura", di Aldo Zappalà e Mario Leombruno. Sono intervenuti il procuratore della Repubblica di Napoli Giovanni Melillo, il presidente della Fondazione Polis don Tonino Palmese, l'avvocato Celeste Giliberti e Tiziana Apicella, consulente dell'area vittime della stessa Fondazione. L'incontro, moderato da Paolo Miggiano, ha rappresentato l'occasione per fare il punto sulle tante iniziative messe in campo a beneficio dei familiari delle vittime innocenti della criminalità: dai Protocolli d'Intesa sottoscritti con l'Ordine degli Avvocati di Napoli e l'Ordine degli Psicologi della Campania alle costituzioni di parte civile, passando per le attività editoriali e di memoria e per l'impegno profuso in termini di tutela giuridica di tutti gli innocenti colpiti dalla violenza criminale, in ossequio a quanto previsto dalla Direttiva Europea 80 del 2004 sui reati intenzionali violenti. 

Martedì 19 si è svolto un incontro di approfondimento sul riuso dei beni confiscati, tra buone pratiche e criticità, moderato da Vittorio Martone. Ouverture con un abstract del docufilm "Di bene in meglio, di male in peggio", di Ivan Scherillo e Davide Musacchia, poi spazio alle riflessioni del presidente della Commissione regionale Anticamorra e Beni Confiscati Carmine Mocerino, del direttore del Laboratorio di ricerca contro le mafie e la corruzione dell'Università Federico II Stefano D'Alfonso, dell'amministratore giudiziario Maurizio Cinque, dell'amministratore delegato del consorzio Agrorinasce Giovanni Allucci, del referente regionale di Libera Fabio Giuliani. Nell'occasione, Tiziana Cristiani ha illustrato i risultati dei progetti per l'infanzia Nati per Leggere e Leggendo Crescerai. Chiusura affidata al presidente della Fondazione Polis don Tonino Palmese, che ha evidenziato, a sigillo di questi primi dieci anni di attività della Fondazione, l'importanza del "potere dei segni contro i segni del potere".

La Fondazione Polis ha poi donato, presso la sua sede, alla presenza dell'assessore regionale alle Politiche integrate di sicurezza e legalità Franco Roberti, delle targhe a numerose personalità della magistratura, delle forze dell'ordine, della cultura e del giornalismo, distintesi nel corso di questi anni nel contrasto alle mafie e nella difesa della legalità. L'iniziativa è stata coordinata da Geppino Fiorenza ed Enrico Tedesco, rispettivamente presidente del Comitato Scientifico e segretario generale della stessa Fondazione. Presente, tra gli altri, anche il presidente del Coordinamento campano dei familiari delle vittime innocenti della criminalità Alfredo Avella. Sipario sulla due giorni con l'esibizione della Fanfara dei Carabinieri in via Raffaele De Cesare. E con una dedica speciale al magistrato Filippo Beatrice, recentemente scomparso.

Paolo Siani, storico presidente e attuale parlamentare, ha fatto pervenire un suo personale messaggio sull'importanza della memoria, "valore fondamentale senza il quale il Paese è destinato a deperire". Un motivo in più per augurare lunga vita alla Fondazione Polis.

 

TGR Campania del 18 giugno 2018 edizione ore 14 (da 09:38 a 12:30)

TGR Campania del 18 giugno 2018 edizione ore 19:30 (da 05:12 a 08:42)

TGR Campania del 19 giugno 2018 edizione ore 14 (da 05:07 a 07:00)

L'esibizione della Fanfara dei Carabinieri (Repubblica TV)

Fotogallery Repubblica Napoli

Video Sì Comunicazione (PAN)

Video Sì Comunicazione (consegna targhe)

Servizio Canale 58

Servizio Napoli Today

Notizia su sito Ordine Nazionale dei Giornalisti

Notizia su sito Ordine dei Giornalisti della Campania

Gli auguri del presidente della Commissione consiliare Anticamorra e Beni confiscati Carmine Mocerino

Allegati: