Brevi storie di vittime innocenti della criminalità: Pasquale Auriemma

Data pubblicazione: 19-03-2015
 

Data dell'accaduto: 01/05/1992
Luogo dell'evento: Acerra- Napoli
Anni: 15
vittima della criminalità organizzata

Breve storia dell'accaduto:

Pasquale Auriemma è ospite in casa di Vincenzo Crimaldi che malauguratamente ha una parentela con  il capo-zona dell'omonimo clan e che è obiettivo di una vendetta trasversale.

Due killer a volto scoperto, fanno irruzione nella modesta abitazione di campagna di  Vincenzo Crimaldi e a colpi di pistole e mitragliette massacrano l'uomo, la moglie Emma Basile, il figlio Silvio e la figlia Livia incinta al quinto mese di gravidanza.

A cadere sotto i colpi dei killer anche il giovane innocente Pasquale Auriemma, 15 anni.

A ventiquattro ore dall'accaduto viene fermato Clemente Canfora, cognato del latitante Mario Di Paolo, capo-clan ideatore dell'eccidio. Responsabile dell'accaduto anche Luigi Villanova, poi ucciso.

Pasquale Auriemma è riconosciuto vittima innocente della criminalità organizzata dal Ministero dell'Interno.