Vasta operazione anticamorra: il messaggio della Fondazione Pol.i.s. e del Coordinamento campano dei familiari delle vittime innocenti della criminalità

Data pubblicazione: 22-11-2022
 
La Fondazione Pol.i.s. della Regione Campania e il Coordinamento campano dei familiari delle vittime innocenti della criminalità esprimono tutta la loro gratitudine nei confronti della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli e del Comando Provinciale dei Carabinieri di Caserta per l'indagine che ha portato all'esecuzione di misure cautelari per trentasette persone legate ai clan di camorra degli Schiavone e dei Bidognetti, operanti nella zona di Casal di Principe, grazie a una complessa attività investigativa durata oltre tre anni. "L'operazione di oggi è la dimostrazione che lo Stato è più forte della criminalità organizzata - afferma don Tonino Palmese, presidente della Fondazione Pol.i.s., e che i nostri territori possono sconfiggere la puzza di morte, di cui è portatrice la camorra, e continuare sulla strada della legalità e del bene comune". "Gli arresti odierni rappresentano un messaggio forte nei confronti della criminalità organizzata, a nome dei familiari delle vittime innocenti, e in particolare oggi quelli del Casertano, esprimo gratitudine per il grande impegno profuso: ogni azione che indebolisce i clan ci ricorda che non invano sono morti i nostri cari, che la loro memoria possa essere sempre un faro per chi è impegnato in prima linea contro le mafie e per tutta la cittadinanza." Queste le parole di Giuseppe Granata, presidente del Coordinamento campano dei familiari delle vittime innocenti della criminalità.