Presentato il libro "La tutela delle vittime di reato"

Data pubblicazione: 04-03-2022
 
Presentazione libro
La Fondazione Pol.i.s. ha presentato presso l'Aula Magna Storica dell'Università degli Studi di Napoli "Federico II", il libro "La tutela delle vittime di reato – Prospettive di analisi, disciplina normativa e percorsi di riforma", a cura di Marco Valentini, già prefetto di Napoli e attuale consigliere di Stato.
 
 
Il volume, realizzato nel nome di tutte le vittime innocenti, ha voluto analizzare tutto l'universo che riguarda le persone che hanno subito una violenza e i loro familiari e vuole dare il proprio contributo per l'equiparazione legale di ogni vittima, a prescindere da quale sia la mano che li abbia colpiti.
Nel corso della presentazione, introdotta dal rettore della Federico II Matteo Lorito, hanno portato i loro saluti l'assessore alla Polizia Municipale e alla Legalità del Comune di Napoli, Antonio De Iesu, il capo ufficio staff della Prefettura di Napoli per l'Ordine e Sicurezza Pubblica e Tutela Territoriale della Legalità, dottoressa Stefania Rodà e il procuratore generale della Repubblica, Luigi Riello. A moderare l'incontro la professoressa Enrica Amaturo, ordinario di Sociologia della Federico II e presidente del Comitato Scientifico di Pol.i.s.. Il dibattito è stato tenuto da Marco Valentini, curatore del volume, Ernesto Savona, direttore di Transcrime dell'Università Cattolica di Milano e don Tonino Palmese, presidente della Fondazione Pol.i.s. In conclusione sono intervenuti la senatrice Valeria Valente, presidente della commissione d'inchiesta sul femminicidio, nonché su ogni forma di violenza di genere e Giacomo Lamberti, familiare di vittima innocente che ha reso omaggio a tutte le vittime. Tra i presenti la presidente del Tribunale di Napoli, Elisabetta Garzo e il questore di Napoli, Alessandro Giuliano. Alla presentazione hanno preso parte alcuni familiari delle vittime: il già citato Giacomo Lamberti, Concetta Graziano, Assunta Cimminiello, Natascia Lipari, mamma di Simone Frascogna, Elisa Ciliendo, mamma di Gianluca Coppola e Claudio Salvia.
 
 
 
"Si tratta di una nuova e importante iniziativa della Fondazione Pol.i.s. - ha dichiarato il rettore Matteo Loritocon la quale collaboriamo da tantissimo tempo. Noi siamo molto attenti a questi temi e ricordo sempre che nella nostra politica di tassazione c'è una forte agevolazione per coloro che si iscrivono all'Università che sono vittime della violenza."
 
 
"Questo lavoro vuole coniugare la teoria e la prassi – ha detto Marco Valentini, curatore del volume – è stato fatto un lavoro scientifico di raccolta degli approcci più significativi dal punto di vista sociologico, psicologico, criminologico, giuridico al tema della vittimizzazione e anche come queste visioni impattano concreatamente nella vita delle persone che si trovano in questa condizione di vittima. L'idea è quella di costruire un adeguato pensiero per far si che si possa avviare un processo riformatore che vada nella direzione della semplificazione delle norme, della velocizzazione delle procedure e anche della uniformità della categoria delle persone che si trovano nella condizione di vittime."
 

"Anche la società e le organizzazioni del nostro territorio al di là della legge e anche grazie alla legge possono mostrare gli elementi determinanti per stare accanto alle vittime e ai familiari: – queste le parole di don Tonino Palmese, presidente di Pol.i.s. - l'empatia, la compassione e la solidarietà. Questa è l'occasione propizia per dire che tutto questo è possibile, anche battendoci contro quel distingo terribile, maledetto che ancora oggi divide i familiari a seconda della mano assassina."