Brevi storie di vittime innocenti della criminalità: Mario De Marco

Data pubblicazione: 27-08-2018
 

Data dell'accaduto:26/08/1982
Data del decesso:29/08/1982
Luogo dell'evento:Salerno
Anni:31
Vittima del Terrorismo
 
Breve storia dell'accaduto:
 
Mario De Marco, nato a Fondi il 1°ottobre del 1951, entra in polizia nel 1970, dopo aver frequentato la scuola allievi di Alessandria. Presta servizio prima presso la scuola sottufficiali di Nettuno, poi presso la scuola tecnica di Polizia di Roma, il Reparto autonomo del Ministero dell'Interno e, da ultimo, presso la Questura di Salerno.
 
Il 26 agosto 1982 un gruppo di terroristi delle Brigate Rosse assale una jeep ed un furgoncino militare a Salerno per impossessarsi delle armi in essi trasportate. Nello scontro a fuoco gli agenti Antonio Bandiera e Mario De Marco, componenti di una volante della questura di Salerno che interviene per aiutare i militari accerchiati dal reparto delle Brigate Rosse, vengono colpiti mortalmente. L'agente Mario De Marco morirà dopo tre giorni di agonia.
 
Nell'agguato viene ferito anche il caporale dell'esercito Antonio Palumbo, che morirà a Napoli il 23 settembre del 1982.  
 
Mario De Marco viene onorato della medaglia d'argento al valor civile "alla memoria", il 15 dicembre 1988. Il 29 marzo 2010 gli viene concessa l'onorificenza di "vittima del terrorismo" «per gli alti valori morali espressi nell'attività prestata presso l'Amministrazione di appartenenza e per i quali, a Salerno, il 26 agosto 1982, venne ucciso durante un assalto ad opera delle Brigate rosse a due convogli dell'Esercito che trasportavano armi».
 
Per ricordare i caduti di quel vile atto la Piazza, il luogo dell'eccidio, viene  intitolata  alla loro memoria "Piazza Vittime del Terrorismo" e viene eretto un monumento a ricordo delle vittime.
 
Il 24 maggio 1983 Antonio Palumbo fu insignito della medaglia d'argento al valore dell'Esercito alla memoria. Il 15 dicembre 1988 la medaglia d'argento al valor civile alla memoria fu conferita ad Antonio Bandiera e Mario De Marco, come già evidenziato.
Alla memoria del caporale Antonio Palumbo sono state intitolate la palestra del 19º Reggimento Cavalleggeri "Guide" che ha sede nell'ex caserma "generale Antonino Cascino" e l'Associazione Commilitoni 89esimo Battaglione fanteria Salerno. All'agente Mario De Marco è stata intitolata una piazza a Roccadaspide, suo Comune di origine, e all'agente Antonio Bandiera il piazzale antistante il commissariato di polizia di Cosenza.
 
 
 
 
Blog,link e collegamenti ipertestuali
1)http://www.vittimeterrorismo.it/memorie/schede/de_marco.htm
 
2)http://questure.poliziadistato.it/Salerno/articolo-6-530-46377-1.htm
 
3)http://www.memoria.san.beniculturali.it/web/memoria/approfondimenti/scheda-approfondimenti?p_p_id=56_INSTANCE_J1sq&articleId=14647&p_p_lifecycle=1&p_p_state=normal&groupId=11601&viewMode=normal
 
 
4)http://www.memoria.san.beniculturali.it/web/memoria/protagonisti/scheda-protagonista?p_p_id=56_INSTANCE_V64e&articleId=16193&p_p_lifecycle=1&p_p_state=normal&groupId=11601&viewMode=normal&tag=d
 
5) http://www.quirinale.it/elementi/DettaglioOnorificenze.aspx?decorato=328646;
6) https://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/campania/cronache/articoli/2008/08_Agosto/25/br_attentato.shtml,
7) https://www.radioalfa.fm/26-agosto-1982-la-strage-di-salerno-nel-ricordo-di-mario-de-marco-antonio-bandiera-e-antonio-palumbo/;
 
8) http://nuovosito.vittimeterrorismo.it/archivio-vittime/1982/;