Brevi storie di vittime innocenti della criminalità: Elda Penta

Data pubblicazione: 16-07-2018
 
anni: 75 
dove :  Laviano - Salerno
quando: 21 luglio 2015
vittima criminalità comune
 
 
Ha strangolato la moglie dopo un acceso diverbio. Picchiata e strangolata a mani nude dal marito 82 enne, Francesco Cifrodelli. L'uomo fermato per omicidio è stato a lungo interrogato. Le forze dell'ordine hanno trovato l'uomo nascosto in uno scantinato. Dopo alcune ore la figlia, preoccupata dal fatto che il padre e la madre non rispondessero al telefono, è andata a casa dei genitori e ha scoperto il cadavere della madre. Ha allertato immediatamente il comando locale di Laviano, all'ordine del Tenente Manna, che è intervenuto insieme ai colleghi della compagnia di Eboli.
L'uomo ha ucciso la donna intorno alle 2/3 di notte del 21 luglio ed è rimasto a vegliare il corpo della stessa per dodici ore in stato confusionale.
 
Già nel 2011 l'omicida era stato condannato a un anno di carcere per maltrattamenti: era stata proprio Elda a denunciarlo.
 
L'omicida è stato condannato a 16 anni di reclusione in primo grado dal Giudice del Tribunale di Salerno. La pena è stata ridotta a 12 anni in Appello. Condanna confermata, nel mese di febbraio 2018,  dalla sentenza della Suprema Corte di Cassazione. 
 
IN QUANTO DONNA
 
LIRA TV 22 LUGLIO 2015
 
METROPOLIS 14 MARZO 2016
 
L'OCCHIO DI SALERNO 15 MARZO 2016
 
ONDA NEWS 9 FEBBRAIO 2018