Brevi storie di vittime innocenti della criminalità: Maria Ricci

Data pubblicazione: 21-02-2019
 
Data dell'accaduto: 25 febbraio 2012
Luogo di morte: Eboli (Salerno)
Anni: 50 
Vittime della criminalità comune
 
Breve storia dell'accaduto:
 
La notte del 25 febbraio 2012 è stata uccisa Maria Ricci, una donna di 50 anni originaria del Napoletano, ed è stato ferito suo marito Giovanni Caifa di 54 anni, ricoverato nel reparto di Rianimazione dell'ospedale di Eboli.
 
La coppia, senza figli, stava facendo rientro a casa. Parcheggiata la macchina, i due stavano avviandosi verso il portone di casa. Lui pastore, lei casalinga. 
La donna è stata uccisa nel cortile di casa da numerose coltellate. Lui invece è riuscito a schivare numerosi colpi salvandosi la vita e si è rifugiato in un vicoletto poco distante dall'edificio, dove è stato soccorso dagli operatori del Saut di Campagna. I carabinieri della compagnia di Eboli, quelli del reparto operativo del Comando provinciale di Salerno e gli esperti della sezione investigativa scientifica hanno ritrovato il coltello insanguinato abbandonato nelle stradine del centro storico di Eboli.
 
Arrestati Tiziano Alacqua  di 37 anni e Mario De Pasquale di 25 anni. Entrambi con piccoli precedenti penali. Il più piccolo sarebbe l'autore dell'omicidio, secondo la ricostruzione di Giovanni Caifa. Alla base dell'episodio gli screzi tra due famiglie che si trascinavano da tempo.
 
Una vicenda di pettegolezzi del quartiere, conditi da qualche battuta di troppo. Dovevano o forse volevano chiarirsi la sera del 25 febbraio. Invece qualcosa è andato storto e la donna è stata brutalmente uccisa. 
 
Nel giugno 2013 la Corte di Assise di Salerno ha condannato Mario de Pasquale all'ergastolo in quanto esecutore materiale dell'omicidio di Maria Ricci, mentre Tiziano Alacqua è stato condannato a 27 anni di reclusione.  
 
Nel mese di ottobre 2018 la Cassazione ha respinto il ricorso di Alacqua, difeso dall'avvocato Edoardo Rocco, confermando, di fatto, la sentenza della Corte di Assise e di Appello di Salerno a venti anni, cinque mesi e dieci giorni di reclusione per  Tiziano Alacqua, il 41enne ebolitano che concorse insieme a Mario De Pasquale nell'assassino di Maria Ricci e in quello tentato del marito Giovanni Caifa. 
 
 
 
 
Blog, link, collegamenti ipertestuali: 
https://it-it.facebook.com/permalink.php?story_fbid=306255122762777&id=183088708412753
 
http://napoli.repubblica.it/cronaca/2012/02/26/news/coppia_aggredita_a_coltellate_a_eboli-30520705/
 
http://lacittadisalerno.gelocal.it/cronaca/2012/02/28/news/delitto-di-eboli-gli-assassini-confessano-1.4530966
 
http://lacittadisalerno.gelocal.it/cronaca/2013/06/18/news/uccisero-maria-ricci-il-carcere-a-vita-solo-per-de-pasquale-1.7285100