Brevi storie di vittime innocenti della criminalità: Luigi Cafiero

Data pubblicazione: 15-04-2019
 
|
Data dell'accaduto: 21/04/1982
Luogo di morte: Torre Annunziata 
Anni: 18
vittima della criminalità organizzata
 
Breve storia dell'accaduto:
 
Luigi Cafiero viene assassinato il 21 aprile 1982 a Torre Annunziata mentre si trova in macchina con la fidanzata Annamaria.
Quattro uomini si avvicinano alla macchina di Luigi e gli chiedono urlando "sei Antonio?": senza attendere la risposta gli sparano contro undici colpi di arma da fuoco.
La fidanzata, raggiunta da cinque proiettili, viene ferita mentre Luigi muore sul colpo. A condannare Luigi una forte somiglianza con un'altra persona, un certo Antonio, che aveva probabilmente un conto in sospeso con la malavita. A confermare lo scambio di persona e l'errore commesso, dopo alcuni anni, le dichiarazioni di un pentito, Luigi Maiolino, che rivelò i nomi degli esecutori.
Il processo però si è concluso con l'assoluzione degli esecutori perchè il collaboratore è stato considerato non attendibile. 
 
Il Liceo Pitagora, il 12 aprile del 2012, a distanza di trent'anni, gli ha intitolato un'aula. 
 
Nell'aprile 2013 alla memoria di Luigi Cafiero e Matilde Sorrentino vengono intitolate la piazza  appena ristrutturata e il nuovo centro sociale ultimati nel rione Penniniello di Torre Annunziata.
 

Nel giorno del suo 39esimo anniversario una cerimonia di commemorazione nel luogo a lui dedicato. Presente il sindaco e amministratori della città, alcuni amici familiari e compagni del Liceo che frequentava. Nell'occasione, l'allora professoressa di italiano della classe di Luigi, poi preside del Liceo Pitagora, Maria Ortobello, porta una sua importante e commovente testimonianza divulgata, con il permesso della dirigente, su Torre7 News che pubblica, altresì, anche la lettera scritta dai suoi compagni di classe all'indomani dell'omicidio.  

LINK ESTERNI

 
VITTIME DI MAFIA PER NON DIMENTICARE
 
RETE DEGLI ARCHIVI PER NON DIMENTICARE
 
TORRE7 NEWS