Brevi storie di vittime innocenti della criminalità: Lala Hamdi

Data pubblicazione: 11-06-2012
 

Data dell'accaduto: 11-06-1997
Luogo dell'evento: Acerra (NA)
Anni: 35
Vittima della criminalità comune


Breve storia dell'accaduto:
Hamdi Lala, bracciante albanese in Italia con un regolare permesso di soggiorno, perde la vita ucciso a coltellate da alcuni suoi connazionali. I fatti si sono svolti ad Acerra, città nel cui circondario si concentra un alto numero di immigrati clandestini alla ricerca di lavoro. Roberto e Kastriot Hoxa avevano imposto a Lala di lasciare al fratello più piccolo, Fidajet Hoxa, il suo lavoro nei campi di tabacco. A questa prepotenza Hamdi risponde però con un secco rifiuto, gesto di coraggio che purtroppo gli costerà la vita. La discussione degenera infatti in violenza e il giovane bracciante viene colpito con forza al petto. Un amico che era con lui riesce fortunatamente a cavarsela con una lieve ferita. Dopo il delitto, i tre assassini trovano rifugio nell'appartamento di alcune amiche romene e proprio qui gli inquirenti li sorprendono e catturano. Il gruppo di fratelli aveva cercato di nascondere sotto i letti le magliette intrise del sangue di Lala.

Nessuna citazione in libri