Brevi storie di vittime innocenti della criminalità: Lorenzo Iannucci e Fausto Tinelli

Data pubblicazione: 13-07-2011
 

Data dell'accaduto: 18.03.1978
Luogo di morte: MILANO
 
 
vittime del terrorismo
 
Breve storia dell'accaduto:
 
È la sera del 18 marzo del 1978, Fausto Tinelli e Lorenzo Iannucci, detto «Iaio», si ritrovano al Centro Sociale del Leoncavallo a Milano. Intorno alle 19.30 decidono di andare, come tutti i sabati sera, a cenare a casa di Fausto. All'altezza di via Mancinelli al civico 41, vengono circondati da altri tre uomini che sparano contro di loro 8 colpi di una calibro 32. Iaio muore sul colpo, Fausto spira durante il trasporto in ospedale. A rivendicare l'omicidio: l'Esercito nazionale rivoluzionario dei Nar – nucleo combattente Franco Anselmi. Anselmi era un neofascista romano, morto una decina di giorni prima, mentre tentava di rapinare un'armeria della capitale. Tra gli indiziati Massimo Carminati, noto alle forze dell'ordine perché associato al clan della Magliana, Claudio Bracci e Mario Corsi. Tuttavia il caso sarà archiviato in modo definitivo il 6 dicembre 2000 dal Giudice delle Udienze preliminari del Tribunale di Milano, Clementina Forleo, per mancanza di prove sufficienti. 
Lorenzo Iannucci e Fausto Tinelli stavano facendo un lavoro di ricerca e denuncia sui traffici di sostanze stupefacenti nel loro quartiere di Lambrate, gestito dalla criminalità organizzata e da ambienti dell'estrema destra milanese.
Le indagini, condotte all'epoca dal Sostituto Procuratore Armando Spataro e condotte successivamente da altri 4 sostituti procuratori, non hanno mai individuato né i mandanti né gli esecutori dell'omicidio dei due giovani.
Il 24 settembre del 1999, il Pm di Milano Stefano Dambruoso chiede l'archiviazione.
 
Lorenzo Iannucci era partito all'età di 8 anni da Telese per Milano, dove suo padre era emigrato per lavoro. Come sostiene Maria Iannucci, sorella di Lorenzo e membro attivo dell'Associazione Familiari e Amici di Fausto e Iaio: "La morte di questi ragazzi è rimasta uno dei tanti misteri italiani legati agli assassinii politici e dopo anni di indagini non si è mai arrivati a una vera versione dei fatti che facesse emergere le vere responsabilità".
La storia di Fausto e Lorenzo è raccontata nel libro di Daniele Bianchessi "Fausto e Iaio. La speranza muore a diciotto anni" edito da Baldini Castoldi Dalai nel 1996.
 
A Telese, a Iaio viene intitolato il giardino della scuola elementare. A Trento, è stato chiesto dalla società civile l'intitolazione di un luogo pubblico a Fausto. 
Nel 2011 a Telese viene intitolata una strada alla memoria dei due ragazzi. 
Il 18 marzo 2012 il Comune di Milano ha dedicato i giardini di Piazza Durante alla memoria di Lorenzo e Fausto.
 
 
Link e collegamenti ipertestuali dedicati a Fausto Tinelli e Lorenzo Iannucci:
1)http://it.wikipedia.org/wiki/Omicidio_di_Fausto_e_Iaio;
2) http://www.youtube.com/watch?v=st73o4wCZfo; 
3) http://www.ecn.org/fausto-jaio/; 
4)http://www.youreporter.it/trend/Fausto%20e%20Iaio,%20Fausto%20Tinelli,%20Lorenzo%20Iannucci,%20Leoncavallo,%20Radio%20Popolare,%20antifascismo,%20Resistenza,%20ANPI,%20piazza%20Fontana,%20strage%20di%20stato,%20Giuseppe%20Pinelli,%20piazza%20Durante,%20via%20Mancinelli,%20Milano,%20Lombardia,%20Italia,%20Italy;
5) http://www.teatrocasalecchio.it/viva-litalia-le-morti-di-fausto-e-iaio-3/;
6)  http://www2.radio24.ilsole24ore.com/blog/biacchessi/?p=371; 
7)http://www.casamemoriamilano.org/html/fausto_e_iaio.html;
8) http://www.faustoeiaio.org/faueiaio.html;
9) http://www.youtube.com/watch?v=cmK8Kj3gkuM