Brevi storie di vittime innocenti della criminalità: Giuseppe Mascolo

Data pubblicazione: 20-09-2012
 
Data dell'accaduto: 20 settembre 1988
Luogo dell'evento: Baia Domizia ( CE )
Anni: 61
Vittima della criminalità organizzata
 
Breve storia dell'accaduto:
Giuseppe Mascolo, titolare di una nota farmacia a Cellole, è ucciso nel settembre 1988 a Baia Domizia nei pressi della sua abitazione. Secondo un pentito, esponente del clan Muzzoni, Giuseppe avrebbe pagato la sua resistenza a un tentativo di estorsione. Il racconto fatto al procuratore Cantone presenta l'assassinio di Mascolo come "un errore". Il clan Beneduce, alleato al tempo con i Muzzoni, avrebbe in altri termini organizzato una spedizione con la quale intimorire Giuseppe. L'uomo già in precedenza aveva allontanato con coraggio e fermezza gli esponenti del clan, da tempo ormai interessato a mettere le mani sull'attività commerciale della famiglia Mascolo. All'ulteriore e forse per questo inaspettata reazione del dott. Mascolo, i sicari avrebbero in maniera inconsulta risposto con un colpo di pistola.  
 
Il processo si è concluso con la condanna a 21 anni per uno dei due esecutori materiali, Lucio Izzo; l'altro, un uomo conosciuto come Toraldo "il guercio", è deceduto prima che venisse aperto il procedimento giudiziario. Durante il processo fondamentale è stata la testimonianza del figlio del farmacista, Luigi. 
Luciano Izzo, condannato con sentenza definitiva a venti anni di reclusione per l' omicidio del farmacista Giuseppe Mascolo, era fuggito dall'Italia dopo il rigetto del ricorso in Cassazione presentato dai suoi legali e l'ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Napoli. Nel mese di maggio 2008 è stato catturato dalla polizia nell' aeroporto di Parigi, dove era andato a prendere moglie e figli. Izzo, 44 anni, originario di Sessa Aurunca e residente a Formia (Latina), è considerato dalle forze dell' ordine affiliato al clan Beneduce di Caserta.
La polizia lo ha rintracciato pedinando la moglie e i due figli, che avevano acquistato un biglietto aereo per Parigi. Izzo attendeva all'aeroporto l'arrivo della famiglia ed è stato immediatamente arrestato.
 
Le accuse a suo carico sono di associazione a delinquere di stampo camorristico, estorsione, omicidio.
 
"Come ogni sera avevo chiuso la farmacia, per poi rincasare. Ciascuno di noi rientrava con la propria macchina. Io ero tornato a casa pochi minuti dopo mio padre, quando mi sono imbattuto in un'auto che si allontanava a tutta velocità. Credendo fossero ladri, lì ho inseguiti, per prendere il numero di targa, ma, tornato a casa, ho trovato mio padre riverso sui sedili anteriori della macchina privo di vita".
Luigi ha voluto, inoltre, devolvere l'indennità prevista per i familiari di vittime di mafia a favore degli studenti del territorio. Questi avranno la possibilità di vivere all'estero attraverso un programma di studio della durata di tre mesi.
 
Il figlio di Giuseppe, Luigi, su richiesta della Fondazione Intercultura, ha messo a disposizione un fondo per garantire borse di studio a studenti meritevoli a partire dall'anno scolastico 2011-2012. l'iniziativa, che ha previsto la convenzione tra la famiglia Mascolo e la Fondazione, è patrocinata dal comune di Sessa Aurunca. 
 
La storia di Giuseppe Mascolo è ricordata nel libro scritto da Raffaele Cantone "Operazione Penepole", edito Mondadori e nel "Dizionario Enciclopedico delle Mafie in Italia", edito da Castelvecchi nel 2013.
 
Collegamenti ipertestuali relativi  Giuseppe Mascolo
 
Blog, link, social network, video:
1) Pagina commemorativa sul gruppo Facebook "Vittimemafia" http://vittimemafia.it/index.php?option=com_content&view=article&id=719:20-settembre-1988-baia-domizia-ce-ucciso-giuseppe-mascolo-farmacista-di-61-anni-si-era-rifiutato-di-scendere-a-patti-con-la-camorra&catid=35:scheda&Itemid=67
 
2) Pagina commemorativa sul blog di Raffaele Sardo "Dalla parte delle vittime" http://raffaelesardo.blogspot.it/2011/11/devolve-lindennita-dello-stato-per-le.html
 
3) Pagina con la ricostruzione della vicenda e del processo scritta da Raffaele Cantone http://legalitaegiustizia.it/wp-content/uploads/2013/04/Giuseppe-Mascolo.pdf
4) http://www.memoriaeimpegno.it/event/giuseppe-mascolo-farmacista/;
5) http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2008/05/03/ammazzo-farmacista-per-racket-latitante-arrestato-parigi.html