Brevi storie di vittime innocenti della criminalità: Maurizio Estate

Data pubblicazione: 22-05-2012
 

"PILLOLA" VIDEO MAURIZIO ESTATE

Data dell'accaduto: 17/05/1993
Luogo dell'evento: Napoli
Anni: 23
vittima della criminalità comune
 
Breve storia dell'accaduto
 
Il 17 maggio 1993 Maurizio Estate, 23enne di Napoli, viene ucciso nel suo autolavaggio in Via Vetreria a Chiaia da una serie di colpi di arma da fuoco sparati da un giovane incappucciato. 
Poco prima della sparatoria, un cliente appena uscito dall'autolavaggio viene bloccato da due ladri a bordo di un motorino intenzionati a portargli via l'orologio.
Il padre di Maurizio si accorge dell'accaduto ed inizia ad urlare. Il giovane Maurizio, sentendo le urla, interviene inseguendo i malviventi e costringendoli alla fuga. Mezz'ora dopo si presenta in quel luogo un giovane con il viso coperto da passamontagna che inizia a sparare a raffica, colpendo al petto Maurizio,  che muore tra le braccia del genitore.
 
Dopo una notte di latitanza il 17enne Luigi Ragosta si costituisce per l'omicidio del giovane Maurizio Estate. Nel maggio 1994 Ragosta viene condannato a 21 anni di reclusione. 
Nel 1993 il presidente Scalfaro ha insignito la memoria di Maurizio Estate con la Medaglia d'Oro al Valor Civile.
Nel 2005 il Comune di Napoli ha intitolato al giovane una piazza nel quartiere di Scampia. A lui sono stati inoltre intitolati i giardini nei pressi di Via Vetreria, luogo dell'accaduto.
 
Il 30 gennaio 2014, al Pan, il Palazzo delle Arti di Napoli, viene presentato il nuovo Presidio di Libera a Chiaia intitolato a Fabio De Pandi e Maurizio Estate alla presenza dei familiari delle due vittime e di altri familiari delle vittime innocenti di criminalità.
 
Il 10 aprile 2014 è stato aperto lo sportello Antiracket nel quartiere Vomero Arenella intitolato a Maurizio Estate. 
 
Il 6 maggio 2014 il Ministro Giannini ha inaugurato una targa per le vittime innocenti della violenza e della camorra, all'ingresso della palestra di Gianni Maddaloni a Scampia, in occasione della giornata dedicata al ricordo di Gianluca Cimminiello e Maurizio Estate. 
 
Il 17 maggio 2014 a Largo Vetriera a Chiaia si è svolta l'iniziativa "La Bellezza contro le mafie: infioriamo l'aiuola" dedicata a Maurizio Estate. Il referente di "Libera" in Campania, Geppino Fiorenza, davanti alla folla di partecipanti ha sottolineato l'importanza di non dimenticare il coraggio, la lealtà e l'altruismo di Maurizio. La mattinata si è conclusa con la piantumazione dei fiori da parte dei bambini nell'aiuola dove è presente la lapide dedicata a Maurizio.
 
Il 17 giugno 2014 presso l'aula Consiliare dell'Auditorium di Scampia un'iniziativa in memoria di Maurizio Estate. L'aula è stata dedicata alla sua memoria. 
 
Nel mese di novembre 2014 è stata inaugurata dal comune di Napoli "la Casa della Cultura" per la creatività dei giovani del rione.  Nella struttura ci sono 15 sale dedicate a 15 vittime della criminalità. Una sala della Casa è dedicata alla memoria di Maurizio Estate.
 
Nel mese di gennaio 2018, in occasione del venticinquesimo anniversario della morte di Maurizio, Largo Vasto a Chiaia assume il nome di Largo Maurizio Estate. Un cambio di toponomastica che, tra pastoie burocratiche da sconfiggere e vincoli normativi, giunge al termine di una battaglia durata almeno quindici anni e che ha visto in prima linea i fratelli di Maurizio, Giovanni e Mario, e il nipote Davide, attivo nell'associazionismo.
 
La storia di Maurizio Estate è raccontata nel libro "La giusta parte; testimoni e storie dell'antimafia", edito da Caracò. 
 
PAGINA NONINVANO
 
VIDEO REPUBBLICA "RICORDANDO MAURIZIO ESTATE 20 ANNI DOPO"
 
PUPIA TV "LA COMMEMORAZIONE DI MAURIZIO ESTATE"
 
WEB TV COMUNE DI NAPOLI "NASCE ASSOCIAZIONE MAURIZIO ESTATE"
 
RETE DEGLI ARCHIVI PER NON DIMENTICARE
 
ONORIFICENZE QUIRINALE