Brevi storie di vittime innocenti della criminalità: Lala Hamdi

Data pubblicazione: 11-06-2012
 
Data dell'accaduto: 11-06-1997
Luogo di morte: ACERRA (NA)
Anni: 
vittima della criminalità comune
 
Breve storia dell'accaduto:
 
 
Hamdi Lala, 35 enne di origine albanese, muore l'11 giugno 1997 ad Acerra dopo essere stato aggredito da alcuni connazionali. 
Dalle prime ricostruzioni sembra che l'uomo, residente in Italia con regolare permesso di soggiorno, sia stato aggredito da 3 fratelli allo scopo di convincere Lala ad abbandonare il posto di lavoro stagionale in un campo di tabacco e cederlo ad uno di loro. Al rifiuto di Lala sarebbero seguite numerose coltellate; Hamdi muore poco dopo mentre un amico, che era con lui, viene ferito lievemente. 
La polizia ha tratto in arresto i 3: si tratta di Fidajet Hoxa, 23 anni, Roberto e Kastriot, di 24 e 27 anni. Gli aggressori sono stati bloccati presso l'abitazione di alcune amiche ucraine: quando gli investigatori hanno fatto irruzione in casa, i 3 erano a torso nudo: si erano liberati delle magliette sporche di sangue e le avevano nascoste sotto il letto. 
La polizia, successivamente, nel corso della perquisizione nell'abitazione dei fratelli, ha trovato tre coltelli con lame di 20 centimetri. 
 
VITTIME DI MAFIA PER NON DIMENTICARE
 
LIBERA MEMORIA E IMPEGNO