Brevi storie di vittime innocenti della criminalità: Jerry Essan Masslo

Data pubblicazione: 08-08-2018
 
|
Data dell'accaduto:  25/08/1989
Luogo di morte:  Villa Literno
Anni: 30
Vittima della criminalità comune
 
Breve storia dell'accaduto:
 
Jerry Essan Masslo scappa dal Sud Africa dell'Apartheid e arriva in Italia dove trova accoglienza presso la casa «Tenda di Abramo» di Roma. Successivamente Jerry parte per Villa Literno e qui si procura lavoro come bracciante.
Il 24 agosto 1989, Jerry torna come ogni sera nel capannone dove vive con altri extracomunitari. Un gruppo di rapinatori, a viso coperto, fa irruzione con armi da fuoco e spranghe intimando al gruppo di lavoratori la consegna di tutti gli averi. Al rifiuto di Jerry i rapinatori rispondono con una cieca violenza. Tre proiettili raggiungono il giovane sudafricano all'addome. 
 
Il 20 settembre 1989, a Villa Literno, si tenne uno sciopero degli immigrati contro il caporalato al servizio della camorra. L'evento è da considerarsi come il primo nel suo genere in Italia. Il 7 ottobre 1989, a Roma, si svolse inoltre la prima grande manifestazione nazionale contro il razzismo. La vicenda del mancato riconoscimento dello status di rifugiato a Jerry Masslo, in quanto non cittadino dell'Europa dell'Est, portò ad una riforma in tempi brevi della normativa al tempo vigente. Per l'omicidio di Jerry e il ferimento di altri tre extracomunitari nell'ottobre 1990 la Corte d'assise di Santa Maria Capua Vetere ha condannato Giuseppe Caputo e Giovanni Florio a ventiquattro anni e sei mesi e Michele Lo Sapio a ventidue anni.
 
Il governo varò in tempi record il decreto legge 416 recante norme sulla condizione dello straniero: la legge Martelli. Nel suo articolo 3 riconobbe "agli stranieri extraeuropei sotto mandato dell'ACNUR lo status di rifugiato". Cessò la "limitazione geografica" per i richiedenti asilo politico. Furono riconosciuti e garantiti i diritti dei lavoratori stranieri.
La morte di Jerry Essan Masslo aveva segnato l'inizio d'una nuova stagione della convivenza multi- etnica in Italia. 
 
In occasione della seconda edizione del premio "Jerry Masslo", nell'ottobre 2012 una fiaccolata organizzata dalla Flai Cgil ha ricordato il giovane Sudafricano a Villa Literno. 
 
L'8 e il 9 maggio del 2014 in memoria di Masslo si è svolta una commemorazione presso il cimitero di Villa Literno e un incontro di studi di due giorni a Napoli sul tema dei migranti " nuovi europei", presso il complesso di S.Maria la Nova e la chiesa di S.Pietro Martire, con l'arcivescovo di Napoli, il Cardinale Crescenzio Sepe.
 
Il 25 agosto 2014, in occasione del 25esimo anniversario della morte del giovane Masslo, il Forum interculturale ha promosso una manifestazione dal titolo " Un ponte tra culture e popoli. Un viaggio tra memoria ed accoglienza", patrocinata dai comuni di Castel Volturno, Casal di Principe e Villa Literno. La giornata si è svolta in tre momenti : dapprima una commemorazione presso la tomba del giovane sudafricano, poi un convegno sui temi dell'immigrazione e a fine serata una rappresentazione teatrale  dal titolo " La voce dei senza voce". Nel corso della giornata si è tenuta anche una mostra fotografica sulla storia dell'immigrazione e una degustazione dei prodotti realizzati sui terreni confiscati alle mafie. 
 
L'associazione che porta il nome della vittima Masslo diventerà un vero punto di riferimento sul territorio per gli immigrati grazie all'ambulatorio medico ideato dal sindaco di Casal di Principe Renato Natale in collaborazione con Jean Renè Bilongo, responsabile del coordinamento immigrati. 
 
La storia di Jerry Essan Masslo è stata raccontata e studiata in numerosi libri dedicati al problema del razzismo e delle vittime immigrate. Qui di seguito un breve elenco delle pubblicazioni: AA.VV., "Africa Italia", Fara editore, 1999; Annamaria Rivera, Regole e roghi, edizioni Dedalo, 2009; AA. VV., Vittime immigrate, Franco Angeli, 2009; "Ad un passo dal sogno di Jerry Essan Masslo. La storia di un paese che non vuole diventare un Paese d'immigrazione" di Massimo Livi Bacci, Il Mulino, Bologna, 2010.
 
 
 
 
 
 
Collegamenti ipertestuali relativi a Jerry Essan Masslo
Blog, link, social network, video:
1) Biografia di Jerry Essan Masslo sull'enciclopedia Wikipedia http://it.wikipedia.org/wiki/Jerry_Essan_Masslo 
2) Pagina web dell'associazione "Jerry Essan Masslo" http://www.associazionejerrymasslo.it/ 
3) Pagina commemorativa sul portale "Stranieri in Italia" http://www.stranieriinitalia.it/attualita-jerry_masslo_l_uomo_che_scopri_il_razzismo_in_italia_13640.html 
4) Profilo Facebook della cooperativa sociale "Altri orizzonti by Jerry Masslo" https://www.facebook.com/pages/COOP-Sociale-Altri-Orizzonti-by-JERRY-ESSAN-MASSLO/148327511895019 
5) Nome di Jerry Essan Masslo contenuto nella sezione "Nomi e cognomi da non dimenticare" sul a pagina web dell'Associazione "Ammazzatecitutti" http://www.ammazzatecitutti.org/le-vittime-di-tutte-le-mafie.php 
6) Ricordo di Jerry Essan Masslo suula pagina web del "Centro Fernandes" http://www.centrofernandes.it/Passione%20di%20J.Masslo.htm ;
7) http://www.napolitan.it/2017/08/25/67529/jerry-essan-masslo/;
8) http://www.repubblica.it/solidarieta/diritti-umani/2014/08/16/news/anniversario_masslo-93894017/;
9) https://www.ilfattoquotidiano.it/2013/08/25/razzismo-jerry-masslo-un-raccoglitore-di-pomodori-ha-cambiato-litalia/691986/;
10) http://fondazionefeltrinelli.it/un-passo-dal-sogno-di-jerry-essan-masslo-la-storia-di-unitalia-che-non-vuol-diventare-paese-dimmigrazione/;
11) http://www.memoriaeimpegno.it/jerry-essan-masslo-un-uomo-che-non-ha-smesso-di-sognare/;