Brevi storie di vittime innocenti della criminalità: Angelina Fusco

Data pubblicazione: 11-06-2019
 

Anni:54
Dove: Palma Campania
Quando: 15 giugno 2016
vittima criminalità comune – uccisa da marito.
 
Aniello Lamberti era un ortopodico presso l'ospedale Santa Maria della Pietà di Nola molto conosciuto a Palma Campania. L'uomo viveva nella casa di famiglia con la moglie Angelina Fusco, insegnante presso la scuola media De Amicis di San Giuseppe Vesuviano. I due erano sposati da  trent'anni, sebbene fossero separati in casa da almeno quindici anni. 
 
Una coppia litigiosa, le cui liti si sono esasperate dopo che i due figli ventenni hanno lasciato la casa dei genitori per motivi di studio. Un figlio vive a Roma e l'altro a Firenze.
 
Aniello aveva una pistola senza matricola che deteneva illegalmente perchè sprovvisto di porto d'armi e gli inquirenti stanno cercando di capire come sia entrato in possesso dell'arma anche per comprendere se ci sia stata o meno premeditazione.
 
Aniello ha deciso di uccidere la moglie e si è recato con la pistola dal primo al secondo piano della casa, ha fatto fuoco e pi si è recato sul terrazzo di casa e si è lanciato nel vuoto. 
 
Il suicidio dopo l'omicidio è accaduto intorno alle 9:30 del mattino, perché in quel momento si sono fermate le lancette del suo orologio. Sul luogo della tragedia è intervenuto anche l'allora capo della Procura di Nola, Paolo Mancuso. 
 
REPUBBLICA NAPOLI
 
NAPOLI TODAY
 
IL MATTINO
 
27ESIMA ORA LA STRAGE DELLE DONNE
 
FATTO QUOTIDIANO
 
IN QUANTO DONNA