Omicidio Cimminiello, ergastolo bis per due boss; don Palmese: "Vicini alla famiglia della vittima, sul piano umano e del versante processuale"

Data pubblicazione: 25-06-2020
 

"Condividiamo pienamente la conferma in Appello degli ergastoli per il mandante e l'esecutore materiale dell'omicidio del tatuatore Gianluca Cimminiello e ribadiamo la nostra più sentita vicinanza ai familiari della vittima, sia sul piano umano che sul versante della vicenda processuale. Nulla potrà restituirci Gianluca ma è fondamentale che i suoi familiari, al pari degli altri familiari delle vittime innocenti della criminalità, ottengano giustizia. Da parte nostra continueremo ad assicurare un impegno concreto e costante a favore di tutte le vittime della violenza criminale". Così il presidente della Fondazione Polis della Regione Campania don Tonino Palmese.