Salta al contenuto principale Skip to footer content

Intitolata un'aula della Scuola Superiore di Polizia a Francesco Cusano, vittima del terrorismo

Intitolazione (fonte Ufficio Stampa Polizia di Stato)

Il giorno 20 giugno 2024 presso la Scuola Superiore di Polizia, alla presenza del Capo della Polizia - Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, Prefetto Vittorio Pisani, del Sottosegretario alla Giustizia Andrea Delmastro delle Vedove e del Vice Direttore della Scuola Superiore di Polizia Dir.Sup. Rosanna Colonna, è stata intitolata un’aula alla memoria del Vice Questore Aggiunto della Polizia di Stato Francesco Cusano, vittima di terrorismo.

Durante la cerimonia, alla quale hanno assistito i familiari della vittima del dovere, tra cui il figlio, Primo Dirigente della Polizia di Stato in quiescenza Maurizio Cusano, è stata ricordata la figura del funzionario di Polizia che, il 1° settembre 1976 a Biella, in un servizio di contrasto allo spaccio di stupefacenti, durante il controllo di due uomini a bordo di un’auto, insospettito dai documenti che gli stessi avevano esibito, li aveva invitati a seguirlo in Commissariato. In quei frangenti i due, dopo aver estratto una pistola, colpivano mortalmente il funzionario per poi darsi alla fuga. Dalle indagini successive è emerso che entrambi i soggetti erano appartenenti alle “Brigate Rosse”.

(Foto dell'Ufficio Stampa della Polizia di Stato)