Salta al contenuto principale Skip to footer content

Rodolfo Pacilio

Rodolfo Pacilio

Data dell'accaduto: 31/10/2006

Luogo dell'accaduto: Sant'Antimo (NA)

Anni: 39

Vittima della criminalità organizzata

Breve storia dell'accaduto

Rodolfo Pacilio, 39 anni, noto come Giancarlo, viene ucciso a Sant'Antimo il 31 ottobre 2006. Imprenditore noto nel settore dei giocattoli, padre di tre bambini, viene colpito con una decina di colpi da due uomini in sella ad uno scooter. Gli inquirenti vedono nella morte di Rodolfo Pacilio la conseguenza di un rifiuto a pagare tangenti o una vendetta del clan denunciato tempo prima. 

Infatti suo padre aveva denunciato negli anni '90 un esponente del clan della zona che gli aveva imposto una tangente di 40.000.000 di lire per la costruzione di un importante edificio. Per quella denuncia il boss fu condannato ad 11 anni di reclusione.

Nel 2003 un fratello di Rodolfo, Domenico, di 45 anni, aveva subito la stessa sorte. L'uomo, che gestiva un circolo di intrattenimento, era stato ucciso in un agguato di camorra per una questione legata al racket.

Nel 2011 presso il liceo Francesco Durante di Frattamaggiore si è tenuta la quinta edizione della Borsa di studio per la legalità, iniziativa voluta anni prima da Rodolfo per ricordare il fratello Domenico e poi proseguita dalla famiglia Pacilio per ricordare i due fratelli uccisi dalla camorra. 

La vicenda di Rodolfo Pacilio è ricordata nel "Dizionario enciclopedico delle Mafie in Italia", apparso per Castelvecchi nel 2013.

LINK ESTERNI

VITTIME DI MAFIA PER NON DIMENTICARE 

NANO TV

 

Etichette: