Salta al contenuto principale Skip to footer content

Giuseppe Rovescio

Giuseppe Rovescio

Data dell'accaduto: 29/09/2003

Luogo dell'accaduto: Villa Literno

Anni: 24

Vittima della criminalità organizzata

Breve storia dell'accaduto

Giuseppe Rovescio viene ucciso a 24 anni per uno scambio di persona a Villa Literno, in Via Chiesa, da due sicari appartenenti al clan Tavoletta-Cantiello, gruppo nemico dei Bidognetti. Giuseppe viene scambiato dai sicari per un rivale a causa dei suoi capelli lunghi. Nell'agguato rimane ferito anche il fratello Simeone. 

Nel 2008 vengono arrestati i responsabili della sparatoria. Il 16 gennaio 2012 Fiore e Ucciero sono stati condannati all'ergastolo come esecutori materiali del delitto. 

 Il ricordo di Giuseppe non si è mai affievolito nella città di Villa Literno. Il giovane operaio faceva parte del comitato organizzatore del Carnevale liternese e proprio durante questo periodo ricorre, annualmente, il "Memorial Giuseppe Rovescio", torneo di calcio dedicato a bambini e ragazzi.

Nel 2012, in occasione della 2° edizione del premio Jerry Masslo si è tenuta una fiaccolata a Villa Literno per ricordare la morte del rifugiato sudafricano e di Giuseppe Rovescio, entrambi vittime innocenti del clan dei casalesi. 

Giuseppe Rovescio è stato riconosciuto dal Ministero come "Vittima innocente della criminalità organizzata".

Il 19 novembre 2014 a Casal di Principe viene celebrata una messa per tutte le vittime di camorra dell'agro- aversano e dell'area nord di Napoli, tra queste viene ricordato anche Giuseppe Rovescio. L'iniziativa è stata sostenuta da diverse associazioni, tra cui Comitato Don Peppe Diana, associazione di volontariato Jerry Essan Masslo, Coordinamento campano dei familiari delle vittime innocenti di criminalità.

Nel mese di giugno 2018 il Centro Polifunzionale di Villa Literno viene dedicato a Giuseppe Rovescio per volontà del sindaco del Comune. All'inaugurazione è presente tutta la famiglia di Giuseppe. 

La storia di Giuseppe Rovescio è ricordata nel "Dizionario Enciclopedico delle Mafie in Italia", apparso per Castelvecchi nel 2013.

LINK ESTERNI 

PAGINA NONINVANO

VITTIME DI MAFIA PER NON DIMENTICARE

RETE DEGLI ARCHIVI PER NON DIMENTICARE

ARCHIVIO ANTIMAFIA

CENTRO IMPASTATO

Etichette: